5 consigli, con rimedi naturali, che aiutano a far smettere di urinare a cani a gatti (almeno nelle nostre vicinanze)

È risaputo che gli animali domestici e non tendono a “marcare” il territorio con i propri “odori”. Ecco 5 consigli per farli smettere.

1 – Lavare con aceto bianco

Quando avete lavato i pavimenti o aree esterne con i classici saponi o disinfettanti, dovete risciacquare abbondantemente con acqua e, se possibile con acqua ed aceto bianco in soluzione al 5% o 10%. Questo perché l’odore residuo dei vari prodotti per la pulizia è acido e molto simile a quello dell’urina di cani e gatti. Quindi di fatto li attiriamo nuovamente a sporcare le zone appena pulite. L’aceto ha come proprietà quella di neutralizzare questi odori e quindi le aree pulite non risulteranno attraenti per cani e gatti.

2 – Sfruttare l’odore del padrone

Utilizzare vecchie coperte o stracci o vecchi vestiti dismessi posti in luoghi idonei dove si vuol far stare il cane o il gatto. Questi animali amano l’odore del “padrone” e quindi un vecchio indumento attira l’animale. Così lo possiamo indurre a stare in una zona invece che un’altra.

3 – Non lasciare i sottovasi pieni d’acqua

Non lasciare sottovasi con acqua sul balcone in quanto, asciugandosi, tende ad emanare nella stagione calda un odore che attira i gatti in particolar modo. Questo comportamento poi è importante anche per non far riprodurre le zanzare ed evitare che i nostri amici animali possano ammalarsi, bevendola.

4 – Spargere polvere di aglio

Per i cani e gatti un altro repellente naturale è la polvere di aglio da spargere sulla terra di vasi ed aiuole. Funziona! ma il problema è che, per funzionare, devi mettercene abbastanza e quindi… l’odore si sente!

5 – Tenere una pianta di ruta

Mettere una pianta di ruta: emana odore sgradevolissimo al gatto ma risulta a noi vellutato e piacevole. Anche rosmarino, citronella e lavanda sono piante che con il loro odore non sono gradite ai gatti.

Disabituanti olfattivi per cani e gatti

vai al catalogo
vai al catalogo